Google+ Badge

mercoledì 7 ottobre 2015

SFIZIOSI ANTIPASTI



Melanzane grigliate condite con olio evo, sale, origano, aglio e peperoncino, che avvolgono una tenera mozzarellina.
Zucchine grigliate condite con olio evo peperoncino, aglio, sale  e menta romana, abbracciate a una fetta di speck.
Pane carasau condito con pomodorini datterini, conditi con sale olio evo origano e scaglie di pecorino sardo.
Una carota di pasta briseè alla curcuma, farcita con formaggio cremoso alle olive.

Per la composizione della carota, fate a listarelle lunghe la sfoglia e avvolgetele su un cono metallico (si trovano in commercio)unto con un po' di burro. Spennellate l'esterno con dell'uovo aromatizzato con la curcuma.

mercoledì 30 settembre 2015

SOFFICISSIMO PERE, UVETTA E RUM


Ingredienti:
3 uova
1 vasetto di yogurt bianco (il contenitore dello yogurt andrà utilizzato per gli altri ingredienti)
2 vasetti di zucchero
2 vasetti di farina
1 vasetti di fecola di patate

1 vasetto scarso di olio di semi
1 bustina di lievito
2 pere mature
2 cucchiai di uvetta
1/2 vasetto di rum
zucchero a velo

Tagliare a dadini le pere e metterle insieme alle uvette ad ammorbidire nel rum. Nel frattempo procedere con la preparazione dell'impasto. Montare in planetaria le uova fino a che non diventano spumose. Aggiungere lo yogurta e a filo l'olio. Scolare l'uvetta e le pere, lasciandole belle umide ed unire al composto. Setacciare le farine ed unirle un cucchiaio alla volta nell'impasto con una spatola avendo l'accortezza di non smontarlo. Teglia 24 imburrata e infarinata a 190° per 30/35 (prova stecchino). Zucchero a velo quando sarà freddo.

FROLLA AL CACAO CON COMPOSTA DI ZUCCA


Ingredienti:
Per la frolla
1 uovo
200 gr di farina
50 gr di cacao amaro
100 gr di zucchero a velo
80 gr di burro temp. ambiente
1 puntina di lievito
Per la composta di zucca
3 etti di zucca pulita
2 etti di zucchero
1 bicchierino di rum

Preparate la frolla mescolando alle farine l'uovo e il burro. Porre in frigo per un'ora. Preparate la zucca tagliata a pezzetti molto piccoli e mettetela in un tegamino antiaderente con lo zucchero. Fatela andare a fuoco moderato, deve ammorbidire. Mescolatela di tanto in tanto. Quando l'acqua che contiene si sarà asciugata aggiungete il rum e fate evaporare. Schiacciatela con una forchetta, se occorre e riducetela in purea. Fatela freddare e stendete la frolla. Bucherellate la frolla e riempitela con la composta, volendo potete cospargerla con della granella di mandorle. Infornate a 180° per 35/40 minuti

PENNE RIGATE AL RAGU' DI POLLO E CIAUSCOLO

Ingredienti per 4 persone
350 gr di pasta
1 fettina di petto di pollo
2 fette di ciauscolo
aglio
olio evo
peperoncino
polpa di pomodoro
vino bianco secco

Aglio, olio e peperoncino per iniziare in tegame. Tagliare il ciauscolo a pezzetti insieme con il petto di pollo far rosolare e sfumare con il vino bianco. Quando sarà asciugato versare un barattolo di polpa di pomodori (italiani 100%). Far restringere il ragu' e condire la pasta. Pecorino o parmigiano...a piacere.



PATATE E CAVOLOVERZA

Lessare il cavoloverza insieme con le patate, scolate e ripassate in padella con aglio olio e peperoncino. Ottimo contorno per carni o wurstel.

lunedì 28 settembre 2015

CROSTATA AL FARRO CON CONFETTURA NOSTRANA DI PRUGNE

La ricetta della frolla al farro la trovate nell'album "fragranze di casa"
la confettura che ho usato è fatta in casa....ma potete utilizzare qualsiasi tipo di farcitura.....


SPIEDINI DI MAGRO

Carni miste
tacchino, pollo, maiale e salsiccia


peperone


Alternate sullo spiedino le carni tagliate a cubetti con quadrati di peperone. In teglia su carta forno, salate e aggiungete qualche foglia di alloro e un filo d'olio. In forno a 200°. Quando la parte superiore inizierà a rosolare girarli e portarli a fine cottura dall'altro lato.

FIORI STESI

Pastella leggera acqua fredda, sale e farina. Olio di girasole bollente. Una volta passati in pastella tuffarli delicatamente nell'olio..2 minuti e sono pronti....crok crok!!!!!


I FRIGGITELLI

Pulite i friggitelli togliendo la parte bianca interna e i semi. Padella, olio evo, aglio finemente tritato e sale. Dovranno friggere, la pelle dovrà striarsi di bruno e ammorbidirsi.


TONNO FRESCO ALLE ERBE E SESAMO

Ingredienti:
fette di tonno
aromi tra cui timo limoncino, rosmarino in polvere, sesamo e un filo di sale

Lasciate insaporire per un ora con questi aromi. Ponete in padella, un filo d'olio e tutto il loro condimento e fate scottare circa 3/4 minuti per lato. La carne rimarrà morbida e saporita.



ZUCCHINE TRIFOLATE

Un modo veloce e gustoso per preparare questo poliedrico ortaggio.
Tagliare a rondelle, aglio fine, olio evo e peperoncino.Fate andare in padella saltadole di tanto in tanto fino a quando non prendono colore. A piacere a fine cottura un rametto di menta fresca...




CAVOLFIORE VIOLA

articolo di http://www.greenme.it/…/radi…/1585-cavolfiore-viola-benefici
Il cavolfiore viola è un incrocio tra cavolo broccolo e cavolfiore comune. In Sicilia troviamo il cavolfiore violetto, conosciuto anche come Violetto di Sicilia. Il cavolfiore viola è ricco di carotenoidi e antociani, che svolgono la funzione di antiossidanti. Il suo utilizzo in cucina è molto coreografico in quanto permette di preparare contorni, zuppe e puree dal caratteristico colore violetto.

Il colore violetto di questa varietà di cavolfiore è dovuto proprio alla presenza di antociani, sostanze che sono in grado di ridurre i danni provocati dall’azione dei radicali liberi, di proteggere i capillari e di prevenire le infiammazioni, per non parlare della loro azione di contrasto nei confronti dei processi cancerogeni. In Sicilia il cavolfiore viola è ancora un prodotti di nicchia e viene coltivato soprattutto presso aziende agricole biologiche.

Nel mondo si trovano però altre varietà di cavolfiore dal tipico colore violetto. La loro tonalità è dovuta ancora una volta agli antociani, che sono responsabili della colorazione blu, rossa e violetta della frutta e della verdura, mirtilli compresi. Gli antociani, quando si parla di salute, vengono associati alla riduzione di numerosi rischi, con particolare riferimento alla pressione alta, alle malattie cardio-circolatorie, all’Alzheimer e ai tumori.
Tra gli alimenti dal maggior contenuto di antociani troviamo i broccoli, i frutti di bosco, i melograni e l’uva rossa. Proprio come le tipologie di frutta indicate, anche cavoli, broccoli e cavolfiori possono essere consumati crudi. Le varietà di cavolfiore viola giungono soprattutto dall’Italia merdionale e dal Sudafrica. Il loro colore non è dovuto a manipolazioni genetiche.
Il cavolfiore viola è un ortaggio tipicamente invernale. E’ ricco di vitamina C e fornisce al nostro organismo anche vitamina A, fibre, calcio, selenio e potassio. Il selenio, insieme alla vitamina C, è utile per rafforzare il sistema immunitario. Potete gustare il cavolfiore viola cotto o crudo, magari condito con del succo di limone o con dell’aceto balsamico. Darà sicuramente un tocco di colore alle vostre tavole e vi sarà utile per fare un pieno di salute. Cercate il cavolfiore viola nei negozi di prodotti bio e nei mercati ortofrutticoli.


LA SALVIA

da Wikipedia
La salvia ha varie proprietà farmacologiche che sono state sfruttate nei secoli:

amaro-tonica
antisettica
digestiva
diuretica
balsamica


emmenagoga
spasmolitica
coleretica
ipoglicemica
estrogenica
trofica per il surrene
La salvia insieme alla soia è uno degli alimenti a più alto contenuto di fitoestrogeni. Da ciò derivano proprietà antiidrotiche (verso la sudorazione di mani e piedi, e quella notturna dei pazienti) e antigalattogene, per cui la salvia è un inibitore della secrezione di latte materno.

La Salvia splendens e Salvia miltiorrhiza, tra i principi attivi, producono dei composti molto interessanti:

* l'acido litospermico, risultato inibitore di alcune tirosina chinasi e della proteina chinasi calcio-fosfolipide dipendente (PKC);

il rosmadiale, altro inibitore della PKC
il miltirone, un orto-benzochinone con azione antitumorale
l'hassanano, un diterpene-dione che blocca la lipossigenasi responsabile della sintesi dei leucotrieni (infiammazione ed asma)
il nortanshinone, che è anti-infiammtorio perché inibisce la ciclo-ossigenasi, il bersaglio molecolare dell'aspirina.

CAVOLFIORE VIOLA E SALVIA IN FRITTURA


Le proprietà di questi due elementi sono riportati in due interessanti articoli.

Una ricetta semplice questa che vi propongo...ma quando si dice fritto le papille godono e allora vi lascio di seguito i passaggi per ottenere un fritto leggero e croccate.

La pastella leggera con farina, un filo di sale...e acqua...fredda fredda. Deve risultare liscia , senza grumi e sufficientemente densa per darle modo di non scivolare dagli ingredienti che si devono friggere. Le foglie di salvia...quelle belle e grandi, ben lavate e asciugate. Il cavolfiore tagliato in cimette e sbianchito..leggermente. Tuffateli nella pastella e nell'olio di girasole bollente. Una leggera doratura, stesi carta assorbente.....croccante e invitante.
 
 

giovedì 24 settembre 2015

CROSTATA CON CREMA ZABAIONE E PESCHE CARAMELLATE







Per la frolla
Ingredienti:
120 gr di margarina vegetale
100 gr zucchero di canna
1 cucchiaio di fecola di patate (sostituisce l'uovo)
2 cucchiai d'acqua
220 gr di farina
una bacca di vaniglia
1 cucchiaino di lievito

In una ciotola mettere la margarina e lavorarla con lo zucchero. Aggiungere le farine e il lievito, l'acqua e amalgamare bene gli ingredienti. Lavoratela come una classica frolla, cioè poco fatene un panetto, copritelo e mettetelo in frigo per un'ora. La frolla è pronta!
Per la crema:
1 uovo
250 ml di latte interno
1 bicchierino di marsala
80 gr di zucchero
40 gr di farina
Montate con la frusta uovo e zucchero.Unite la farina facendo attenzione a non creare grumi. Versate il marsale e mescolate. Portate il latte a bollore. Ora versatelo a filo nel composto continuando a mescolare. Riportare sul fuoco fino all'addensamento.
Preparate le pesche( 2) spellandole e tagliandole a pezzettini. Mettetele in un tegamino con 80 gr di zucchero e fate cuocere fino a che si ammorbidiscono e diventino cremose. Fate freddare sia la crema che la composta di pesche.
Stendete la frolla bucherellandone il fondo e fate la cottura in bianco, 190° per 35/40 minuti. Toglierla dal forno e farla freddare. Una volta fredda riempire la frolla con la crema e sopra la crema le pesche. Granella di nocciole e granella di zucchero. Tenere in frigo se non viene consumata subito (2/3 giorni max)

martedì 22 settembre 2015

PANE CARASAU CONDITO...

Pomodori ciliegino, origano, basilico e scaglie di pecorino sardo
tagliate i pomodorini e conditeli con sale, olio evo, origano. Mescolateli e lasciateli riposare. Disporre pezzi di pane carasau su un piatto e condirlo coni pomodori, basilico fresco e scaglie di pecorino.



CROSTATA VEGAN CON CONFETTURA CASALINGA DI FICHI

La ricetta per la frolla vegana nell'album "fragranze di casa"

RISO CON RAGU' DI ZUCCA

Ingredienti per 4 persone
3 etti riso Parboiled
4 etti di zucca pulita
4 fettine di ciauscolo un pò spesse
scalogno
vino bianco secco
olio evo
peperoncino
brodo vegetale

Tagliare a dadini la zucca e metterla in una padellina con olio, scalogno e peperoncino, salate. Preparate del brodo vegetale, 1 litro, volendo potete utilizzare dado vegetale, utilizzatene un pò per proseguire la cottura della zucca, se serve. Quando si sarà ben ammorbidita sbriciolateci le fettine di ciauscolo (potete sostituire il ciauscolo con della salsiccia), fate rosolare e fate sfumare con un pò di vino bianco. Spegnete e iniziate la tostatura del riso con un filo d'olio, sfumate anche questo con un pò di vino bianco e proseguite la cottura con il brodo vegetale aggiungendone quando si asciuga, fino a cottura. Quando il riso è quasi pronto versateci il il ragù di zucca, fate amalgamare i sapori e aggiustate di sale se occorre.Ho aggiunto un cucchiaio di crema di pecorino, ma volendo potete mettere una manciata di buon pecorino. Lasciate il riso morbido. Impiattate.

domenica 20 settembre 2015

CROSTATA CON FARINA INTEGRALE CON PERE E CIOCCOLATO VEGAN

trovate la ricetta della frolla vegana nell'album "fragranze di casa"
stendete la frolla e cospargetela con marmellata di albicocche 3 pere cosce tagliate a cubetti e gocce di cioccolato fondente..decorate con la stessa frolla e ponete in forno caldo 180° per 30/35 minuti.


MELANZANE TONDE IN PASTELLA

Preparate una pastella con acqua gelata, sale e farina quanto basta per rendere la pastella fluida ma non liquida...deve attaccarsi alle melanzane. Friggere in olio di arachidi bollente.

RAVIOLI RICOTTA E SPINACI....

Semplice condimento ottimo rendimento....fateli saltare con una noce di burro e olio evo aromatizzato al timo limoncino e buccia di limone di Amalfi grattugiata....una spolverizzata di parmigiano reggiano per finire.


venerdì 18 settembre 2015


PECORINO SARDO..ottimo in tutte le versioni

FUSILLI ARLECCHINO

Ingredienti per 4 persone:

350 gr pasta fusilli Barilla
1 carota
1 zucchina
1 manciata di fagiolini
peperoncino
2 cucchiai di passata di pomodoro
3 etti di spezzatino di vitellone
1 fettina di petto di tacchino
sale q.b.
olio evo
vino bianco
curcuma
pecorino fresco
Tagliate a piccoli pezzi le carni, metterle in un tegame con olio, peperoncino,curcuma e salate. Fate cuocere per una ventina di minuti, finchè non asciuga a quel punto sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco secco. Fate andare ancora fino a che il vino tenderà a colorire i bocconcini. Ora aggiungete la passata di pomodoro e coprite cuocendo tutto a fuoco lento per un'altra mezz'ora. Nel frattempo tagliamo le verdure a pezzi piccoli, condiamo con olio, sale e scalogno. Mettiamo sul fuoco anche un pentolino con acqua o brodo vegetale per poter portare a cottura le verdure nel caso si asciugassero troppo. mezz'ora circa per la cottura e togliete dal fuoco così come farete per la carne. Ora unite i due condimenti nel saltapasta e fate amalgamare. Andiamo a cuocere i fusilli...al dente! e passiamoli nel saltapasta per insaporire. Impiattare con una nevicata di scaglie di pecorino fresco o ricotta salata.

SCALOPPE DI TACCHINO ALLA SALVIA

Ingredienti:
fettine di fesa di tacchino
prosciutto cotto di praga
farina
burro
olio evo
salvia
vino bianco secco
sale q.b.
Stendere e schiacciare ,se necessario, le fettine e farcirle con il prosciutto, chiuderle con uno stecchino infarinare. In una padella mettere un filo di olio e una noce di burro con qualche foglia di salvia. Quando sarà ben calda adagiarvi le fettine e fate rosolare da una parte e dall'altra, sfumate infine con un pò di vino bianco. Lasciar rosolare per 5/6 minuti. Il tempo di cottura varia a seconda dello spessore e grandezza della carne...